STORIE IN ROSA: Jacquotte Delahaye, la rossa tornata dalla morte

STORIE IN ROSA: Jacquotte Delahaye, la rossa tornata dalla morte

Jacquotte Delahaye nasce nella prima metà del XVII secolo, periodo d’oro per la pirateria dei Caraibi, sull’isola di Hispaniola (l’attuale Haiti) da padre francese e madre haitiana.

La madre morì dando alla luce il fratellino. Poco tempo dopo morì anche suo padre, così Jacquotte, rimasta orfana, si ritrovò a dover prendersi cura del fratello minore.

Per sopravvivere decise di darsi alla pirateria; la sua carriera andò a gonfie vele salpando i mari dei Caraibi tanto che, nel giro di poco, si ritrovò ad essere al comando di una ciurma di circa 100 uomini.

Jacquotte però aveva molti nemici che le davano la caccia: il governo e i suoi rivali bucanieri.

Decise, perciò, di simulare la propria morta e darsi alla macchia. Falsificò il suo nome, si travestì da uomo e continuò a solcare i mari dei Caraibi.

L’inganno però non durò a lungo, i suoi inconfondibili riccioli rossi la tradirono! Tornò, quindi, nei suoi abiti femminili e riprese il suo nome, ma venne soprannominata “La Rossa tornata dal Regno dei Morti” (“Back from the Red Dead”).

Tornata alla “nuova vita”, nel 1656, a capo di un gruppo di bucanieri conquistò delle piccole isole all’epoca sotto il controllo della Spagna. Qua sotto il suo comando instaura la “Repubblica dei Filibustieri” (“Freebooter Republic”) fornita anche di una piccola flotta.

Jacquotte conobbe un’altra pirata sposata con un bucaniere dal quale aveva avuto due bambini, il suo nome era Anne Dieu-le-Veut. Dopo la morte del marito le due donne si allearono iniziando così delle scorribande solcando i mari; i nomi delle due donne diventarono tra i più temuti!

Jacquotte morì intorno alla seconda metà del XVII secolo all’età di soli 20 anni circa a causa di un colpo di arma da fuoco da parte delle forze spagnole mentre tentava di difendere la sua Repubblica dei Filibustieri.

Ci sono molti miti e molte leggenda su di lei, sulle sue imprese e sulla sua famiglia. Nonostante non ci sia pervenuta nessuna documentazione ufficiale, la leggenda narra di una figlia di nome Dinah Delahaye, anche lei con i capelli rossi, che alla morte della madre seguì le sue orme diventando un’abile spadaccina al comando di una flotta di pirati.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *